garbage patch

E' arrivata al centro IMG la mostra sul Garbage Patch! Dall'1 febbraio all'11 marzo parleremo di oceani, di mari e... -ahinoi- di plastica! Ma ne dicuteremo insieme per capire meglio di cosa si tratta, come funziona e anche come intervenire...nel nostro piccolo o magari in grande!

 "Il tempo scorre, la plastica rimane. Sapete qual è il secondo stato del mondo per estensione dopo la Russia? Non è il Canada, ma il Garbage Patch, cioè la nazione di plastica costituita da tutte le isole di rifiuti che galleggiano pochi metri sotto la superficie di tutti i mari del pianeta. Ma che cos’è veramente?

Quanto è grande? Perché si è formata? Perché nessuno ne parla? La ragione principale per cui questo enorme problema ambientale viene trascurato risiede soprattutto nel fatto che la maggior parte dei detriti non è visibile a occhio nudo. Ma la plastica c'è, e ha implicazioni disastrose sull'ecosistema marino: i frammenti vengono accumulati e assorbiti nella catena alimentare (a ogni livello trofico) mentre i detriti plastici di medie dimensioni sono causa di morte per i gabbiani e la fauna marina che li ingerisce per errore. Questo fenomeno non è solo presente nell'Oceano Pacifico: altre grandi concentrazioni sono state osservate nell'Oceano Atlantico, nell'Oceano Indiano e persino nel nostro Mar Mediterraneo, specialmente nel mar Adriatico. Come possiamo intervenire oggi dopo decenni di utilizzo selvaggio e incontrollato di uno dei materiali più utili ma al tempo stesso più potenzialmente pericolosi? Ma soprattutto, siamo ancora in tempo per eventuali soluzioni oppure abbiamo già oltrepassato il limite? Le risposte emergeranno in questa mostra attraverso approfondimenti, video, simulazioni di plastiche galleggianti come le cosiddette “lacrime di sirena”, decorazioni artistiche, attività interattive e favole per i più piccoli." 

Se volete un assaggio, potete guardare il profilo facebook della mostra, ospitata al Festival della Scienza di Genova:
Garbage Path - la mostra

La mostra è ospitata nella sede di Rapallo, presso il Liceo Liceti, dal 1 febbraio all'11 marzo. Per le prenotazioni si può telefonare ad Antonella al 3405516833 tutti i giorni dalle 14.

E' richiesto un contributo di 40 euro a classe. Durata dell'attività: 1 ora.